venerdì 6 ottobre 2017

Video Cattaneo - Boldrin

Trovate qui la registrazione di una videoconferenza tra me e Michele Boldrin, tenuta ieri pomeriggio.

Le “considerazioni” che ho sentito esporre dal mio interlocutore hanno raggiunto notevoli vertici di comicità, immagino del tutto involontaria. Tra le altre segnalo:

La caduta del PIL italiano nel 2009 (-5%) NON è stata la conseguenza della crisi finanziaria internazionale perché “le banche italiane erano ancora sane, avevano pochi crediti deteriorati e poca esposizione ai derivati, o perlomeno così diceva Tremonti”. Il fatto che sia andata in blocco la circolazione del credito tra tutte le principali istituzioni finanziarie mondiali e che si siano interrotti dappertutto i flussi di ordini e commesse non rileva, naturalmente…

Le Banche Centrali non sono garanti di ultima istanza dei debiti pubblici. Quindi esiste un rischio significativo che Federal Reserve, Bank of England, Bank of Japan, Banca Nazionale Svizzera lascino andare in default i rispettivi governi su debiti pubblici espressi in dollari, sterline, yen, franchi svizzeri…

L’euroausterità non è responsabile della crisi italiana perché “altri paesi dell’Eurozona si sono ripresi”. Certamente: quelli per cui l’euro è una moneta sottovalutata (Germania in primis) e non viceversa, e che quindi hanno beneficiato di enormi surplus commerciali. E quelli che hanno fatto molta meno austerità dell’Italia (Francia, Spagna…)

Con più potere d’acquisto in circolazione l’occupazione in Italia non riprenderebbe comunque perché “non si saprebbe come utilizzare i disoccupati”. Invertire la tendenza alla contrazione degli staff e delle risorse nella sanità, nella pubblica istruzione, negli interventi sul territorio a seguito di catastrofi naturali no ?...

Nei limiti del tempo a disposizione queste “argomentazioni” le ho confutate. Mi trovavo però nella posizione di Rommel durante il D-Day: la contraerea sparando colpiva sicuramente qualcosa, ma i mezzi da sbarco erano troppi per affondarli tutti.

Ma in effetti è uno sforzo degno di miglior causa. Boldrin, al contrario delle truppe anglo-americane, si affonda da solo, basta lasciarlo parlare…

5 commenti:

  1. Vabbè è imbarazzante, e per di più si permette pure di fare l'arrogante.
    Con uno così bisognerebbe più che altro discutere di basi di macroeconomia, è ovvio che avendo in testa un modello di macroeconomia completamente diverso arrivi a conclusioni completamente diverse

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà va lasciato parlare riassumendo poi quello che afferma e concludendo "quindi ci dici che le cose stanno così eh ??? niente crisi finanziaria in Italia nel 2008, la Fed non garantisce il debito USA..." Effetto comico irresistibile.

      Elimina
  2. Ma lei è davvero sorprendente in quanto a durezza di comprendonio. Nemmeno ha capito cosa vuol dire che non sono le banche centrali che garantiscono il debito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me lo spieghi lei allora, mi interessa :)

      Elimina
    2. Nemmeno ha capito cosa vuol dire che non sono le banche centrali che garantiscono il debito.(Anonimo )

      -----
      -----

      Adesso è obbligato a spiegarlo ....

      Elimina