lunedì 24 giugno 2019

Report riunione "Per la Moneta Fiscale", Bologna - 9.2.2019

Dopo i precedenti incontri di approfondimento sulla Moneta Fiscale, organizzati a Milano, il 15.6.2017, presso la sede del Consiglio Regionale della Lombardia, nonché (incontro non pubblico) sempre a Milano il 25.10.2017, trovate qui di seguito


organizzata con lo scopo di (1) illustrare cosa sono i CCF (Certificati di Credito Fiscale) nell'ambito del progetto Moneta Fiscale (2) spiegare su quali principi si basano (3) analizzare le relazioni tra i CCF e la Teoria della Moneta Moderna (MMT) (4) verificare come sia possibile incorporare tale strumento finanziario nella divulgazione MMT in Italia (5) verificare come promuovere il progetto CCF in ottica MMT, anche sulla base dello schema concettuale "Le basi economiche per attuare la Costituzione".

A sostegno dello strumento tecnico della Moneta Fiscale, si è costituito il comitato promotore "Le basi economiche per attuare la Costituzione", di cui il report dell'incontro di Bologna rappresenta il primo documento pubblico.

4 commenti:

  1. Francesco Chini24 giugno 2019 14:32

    In riferimento alla “conversione ecologica”, solo accennata sul finale della riunione di Bologna per mancanza di tempo, si riporta l’intervento di Alex Langer ad Assisi nel dicembre 1994 riguardo al motto “Lentius, profundius, suavius”:

    https://www.youtube.com/watch?v=_hksnp2vqnk

    insieme agli articoli di approfondimento sull’economia ecologica in:

    http://bottegapartigiana.org/tag/carlo-marazzi/

    e, più nel dettaglio, nel blog “La transizione”:

    https://versolatransizione.blogspot.com/

    RispondiElimina
  2. http://m.ilgiornale.it/news/2019/06/24/via-gli-80-euro-per-la-flat-tax-ma-non-si-evita-laumento-iva/1715594/

    Se fanno la flat tax e dovessero aumentare la iva il ceto sociale medio basso in particolare il basso sarà devastato.

    Mi rifiuto di pensare che facciano una porcata del genere.
    Tranne non sia il giornale che prospetta in mala fede tale ipotesi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno negato ennemila volte che l'IVA aumenterà.

      Elimina