mercoledì 24 settembre 2014

Alcuni ottimi video


Consiglio a tutti la visione di questa presentazione, suddivisa in tre parti per un totale di poco meno di 45 minuti, a cura di Fabio Conditi di M5S.

Fabio è riuscito a condensare, con una sintesi serrata e di grande efficacia, i temi chiave dell’attuale dibattito riguardo al governo della moneta e dell’economia:

Perché la crisi nasce da una carenza totalmente artificiale di moneta e di domanda.

Come potrebbe essere risolta con interventi rapidissimi sia nell’attuazione che negli effetti, senza neanche la necessità di uscire in modo “deflagrante” dall’euro.

Perché l’aver demandato al sistema bancario privato la creazione della maggior parte della moneta in circolazione crea grossi rischi di destabilizzazione del sistema finanziario e dell’economia.

Perché il debito pubblico non è il problema che viene descritto essere.

 

Mi sento di muovere un unico appunto a Fabio. Andrebbe forse ulteriormente chiarito che lo Stato può, OGGI (in situazione di pesante depressione della domanda) spendere a deficit e finanziare il debito pubblico a costo zero, ma questo non è SEMPRE possibile (per i motivi che spiegavo qui: in normali condizioni di funzionamento dell’economia, il debito pubblico ha un costo).

Ma questo, allo stato attuale della situazione economica, possiamo anche considerarlo un dettaglio. Il punto è che oggi è possibile far ripartire circolazione di moneta, immissione di potere d’acquisto nell’economia, domanda, produzione e occupazione A COSTO ZERO.

 

I video fanno capire molto bene perché e come.

Ed è assurdo non farlo, chiaramente.

14 commenti:

  1. non è vero che le banche creano moneta dal nulla. solo la banca centrale crea moneta dal nulla. la banca può solo indebitarsi con la banca centrale o sul mercato dei capitali.

    se invece la banca in crisi potesse creare denaro dal nulla come dice il video allora non "fallirebbe" mai. in realtà fallliscono eccome (cambiano di proprietà) continuamente.

    la moneta è promessa di pagamento e quando si sposta la promessa si sposta anche la proprietà della moneta anche se non fisicamente. te ne renderai conto alla prima crisi che la "proprietà" si è spostata.

    le banche centrali sono nate proprio per questo motivo, ovvero le banche facevano quello che gli pareva. la crisi del 1907 portò alla nascita della fed nel 1913



    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invece le banche creano proprio moneta. Possono fallire, perché nel momento in cui la creano (erogando un finanziamento e, contestualmente, incrementando i depositi del finanziato) incrementano contemporaneamente il loro attivo (il finanziamento) e il loro passivo (il deposito). Se il finanziamento non viene rimborsato, la banca può non essere in grado di onorare il deposito. Ma questo non toglie che, al momento dell'erogazione del finanziamento, è stata creata moneta.

      Elimina
    2. X Anonimo

      Guarda che c'è stata recentemente una clamorosa rivelazione della Bank of England...che dice che non son i clienti che creano i depositi ma i prestiti erogati dalle banche che creano nuovi depositi.

      Un articolo in proposito :

      http://megachip.globalist.it/Detail_News_Display?ID=100064&typeb=0&bank-of-england-vuota-il-sacco-il-sistema-e-truffa

      Su questo punto pure Krugman si è sbagliato:

      http://salvatoretamburro.blogspot.it/2014/03/anche-i-premi-nobel-sbagliano-krugman.html


      La mmt lo diceva da sempre....come lo diceva a ragione anche Occupy Wall Street...ora il tutto è confermato dalla Banck of England

      http://memmt.info/site/la-mmt-ha-ragione-parola-della-bank-of-england/


      Shardan...

      ps: da su Anonimo...molla sto neo liberismo ....e convertiti al sacro credo Keynesiano....;-)



      Elimina
    3. solo la banca centrale crea moneta

      se le banche erogano un finanziamento (credito) vuol dire che stanno rivendendo a voi un tasso di interesse legato ad un prestito che loro stesse hanno preso da un'altra parte ad un altro tasso di interesse

      se il finanziamento non viene rimborsato dal cliente, la banca viene coperta dalla banca centrale che costringe la banca a rientrare del finanziamento. per un certo periodo quella banca deve rientrare della sofferenza e non può più fare credito ai suoi clienti.

      se la banca trucca i conti per creare moneta è un reato perseguito dalle autorità di controllo e il direttore arrestato come spesso vediamo in televisione.

      Elimina
    4. Ma quelle sono conseguenze che la banca subisce per la sua cattiva gestione. Nel frattempo, il deposito è stato prelevato e speso: la moneta circola.

      Elimina
    5. x shardan
      la bank of england parla di prestiti, credito, non moneta

      Elimina
    6. x cattaneo
      il deposito è stato prelevato e speso ma erano soldi tuoi. se invece erano un prestito della banca sul tuo conto allora si vede che tu gli hai dato un collaterale o sotto forma di un bene o sotto forma di un tasso di interesse. nessuna moneta è stata creata. è solo espansione del credito o contrazione di esso. solo la banca centrale crea moneta.

      su questa falsa credenza voi basate la vostra proposta utopistica di creare una moneta non a debito (ccf) senza capire che è la moneta stessa che con il suo uso crea debito e credito.

      funzionerebbe solo se nessuno usasse i ccf tenendoli fermi nel materasso. ma che senso avrebbe?

      Elimina
    7. al contrario i ccf come credito di imposta o tassazione negativa hanno un senso reale e rispettabile. non sono cioè utopia.

      Elimina
    8. E invece il deposito che si crea a fronte della concessione del finanziamento è proprio moneta. Il collaterale può anche non esserci, il tasso d'interesse potrebbe anche essere zero. Sempre moneta è.

      Elimina
    9. non è la tua banca che ha creato moneta ma la banca centrale che poi la presta alla tua banca che la presta a te. se anche te la regala a te comunque la banca la deve restituire alla banca centrale o dove l'ha presa ad esempio nel mercato dei capitali.

      Elimina
    10. Questo è vero nel senso che quando il depositante preleva, la banca o ha contante in cassa, o si indebita presso il mercato (e in entrambi i casi utilizza già moneta esistente nel sistema) oppure si indebita presso la banca centrale. Se la BC non garantisse il finanziamento, la banca avrebbe un freno nel concedere credito e quindi nell'aumentare i depositi. Diciamo che la BC può frenare la spinta delle banche private a creare moneta: ciò non toglie che la moneta è creata all'atto della concessione del finanziamento.

      Elimina
    11. la BC può frenare la banca a creare credito NON a creare moneta....
      perché solo la bc crea moneta (dal nulla)...

      ma siccome la bc rimane prestatore di ultima istanza ecco che alla fine i problemi finiscono tutti in capo ad essa (pur non avendoli creati essa) quando arriva la crisi. quel giorno la bc crea moneta dal nulla alzando il suo bilancio...

      Elimina
  2. Detto e premesso che io sono un "principiante "....e non entro nell'argomento più di tanto.....

    Il titolo di quel documento che ha fatto discutere della Banck of England è questo : Money in the modern economy : an introduction


    all'inizio dice :

    --->>>Money is essential to the workings of a modern economy, but its nature has varied substantially
    over time. This article provides an introduction to what money is today.

    poi dice:

    There are three main types of money: currency, bank deposits and central bank reserves. Each
    represents an IOU from one sector of the economy to another. Most money in the modern
    economy is in the form of bank deposits, which are created by commercial banks themselves.


    E' il documento originale:

    http://www.bankofengland.co.uk/publications/Documents/quarterlybulletin/2014/qb14q1.pdf


    Quel sistema equivale al creare denaro.::---->>> lo dicono loro....metto in evidenza questo ---->>>Most money in the modern
    economy is in the form of bank deposits, which are created by commercial banks themselves.


    Shardan




    RispondiElimina
    Risposte
    1. x shardan
      non equivale a creare moneta. quel documento è solo l'ennesimo atto d'accusa (in linguaggio criptato) sul banking shadow a dimostrazione che la creazione di credito (non di moneta) oggi non è più solo in mano alle banche ma ad altri attori e questo però mette in crisi le banche centrali costrette a creare moneta (dal nulla) per coprire i danni creati dall'eccesso di credito che finisce spesso in finanza. la bank of england infatti è sia una banca e sia una banca centrale. mentre gli inglesi si arrabbiano di questa concorrenza, gli americani l'hanno già accettata e la stanno unificando al settore bancario classico e la insegnano nelle università.

      ovviamente noi europei arriveremo fra 10 anni a capire queste cose perché, si sa, se prima non ci autodistruggiamo non siamo contenti noi europei.

      Elimina