lunedì 12 febbraio 2018

Quel cartalista di Adam Smith


A prince, who should enact that a certain proportion of his taxes should be paid in a paper money of a certain kind, might thereby give a certain value to this paper money”.

Adam Smith, “An Inquiry into the Nature and Causes of the Wealth of Nations”, 1776.


Qui si rende necessaria una traduzione molto accurata. Per fortuna, Biagio Bossone (che ha segnalato la citazione) è un profondo conoscitore della lingua inglese.


Un sovrano che promulgasse l’obbligo di pagare una determinata proporzione delle tasse in una tipologia di moneta cartacea, conferirebbe in tal modo un valore certo a quella moneta”.


Altrimenti detto: Adam Smith approverebbe in pieno i Certificati di Credito Fiscale


4 commenti:

  1. Grande citazione. Molto autorevole.

    RispondiElimina
  2. Uedro: Non usare i morti come ventriloqui... si arrabbiano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Adam Smith è morto, John Maynard Keynes è morto, e anch'io purtroppo ho un forte mal di testa..." (semicit...)

      Elimina
    2. Comunque, una notizia: quando Adam Smith ha scritto quella frase, era vivo :))))

      Elimina