martedì 24 luglio 2018

Flat Tax, anzi Dual Tax: mie perplessità


Naturalmente sono assolutamente favorevole, anzi le ritengo totalmente indispensabili, a politiche espansive già in sede della prossima legge di bilancio, sia sotto forma di maggiori spese, che di minori tasse.

Ma sulla Flat Tax ho più di una perplessità.

Per prima cosa, non mi tornano i numeri. Per la verità, la Flat Tax inclusa del contratto di governo M5S – Lega non è flat, nel senso che non prevede un’unica aliquota IRPEF, ma due: il 15% fino a 80.000 euro di imponibile annuo, e il 20% oltre. In tal modo la si è resa leggermente più progressiva (come da richesta M5S). In effetti non è più una Flat Tax ma una Dual Tax.

Ciò premesso, cerchiamo di stimare gli effetti sul gettito IRPEF che potrebbero derivare dall’applicazione di queste aliquote. La stima ha inevitabilmente delle approssimazioni, perché l’idea è anche di semplificare l’attuale sistema di detrazioni, sostituendolo con uno basato sulle dimensioni del nucleo famigliare (e favorevole ai redditi bassi). E una determinazione precisa delle differenze tra vecchio e nuovo sistema di detrazioni richiede più dati di quanti il MEF (Ministero dell’Economia) ne metta pubblicamente a disposizione.

All’incirca, comunque, avremo una situazione dove l’aliquota effettiva partirà da zero, arriverà vicina al 15% (senza però raggiungerlo) per i redditi dello scaglione che tocca, appunto, gli 80.000 euro, e crescerà poi fino a portarsi vicino al 20% per i redditi più alti.

Analizzando i dati più recenti disponibili, forniti dal MEF e relativi all’anno fiscale 2016, si nota che lo scaglione 50.000 – 80.000 euro paga un’aliquota media del 27,9%, mentre il più alto (da 300.000 euro in su) del 39,5%.

Se dimezziamo esattamente l’aliquota media per tutti i livelli di reddito, si ottiene che lo scaglione 50.000 – 80.000 pagherebbe il 14%, e lo scaglione oltre 300.000, invece, il 19,7%. Che è appunto grosso modo quanto ci si aspetterebbe dall’applicazione della Dual Tax 15% - 20%, come spiegato sopra.

Una simulazione che preveda come effetto finale, sic et simpliciter, il dimezzamento delle aliquote medie appare quindi plausibile. E dà i seguenti risultati.


Segmenti di reddito

Reddito al netto cedolare secca


Imposta netta

Imposta

Ipotesi con dual tax

Minimo
Massimo
Numero
Totale mld
Media
Numero
Totale mld
Media
netta %
%
Gettito mld
Riduzione
meno di
€ 10.000
11.958.413
54,2
€ 4.536
3.984.595
1,4
€ 353
2,6%
1,3%
0,7
0,7
€ 10.000
€ 20.000
11.579.457
173,2
€ 14.958
10.353.220
17,7
€ 1.712
10,2%
5,1%
8,9
8,9
€ 20.000
€ 26.000
6.369.284
144,0
€ 22.612
6.255.854
21,8
€ 3.477
15,1%
7,6%
10,9
10,9
€ 26.000
€ 35.000
5.305.994
156,6
€ 29.508
5.263.915
29,1
€ 5.519
18,6%
9,3%
14,5
14,5
€ 35.000
€ 50.000
2.786.853
111,1
€ 39.853
2.774.575
25,7
€ 9.265
23,1%
11,6%
12,9
12,9
€ 50.000
€ 80.000
1.372.900
82,8
€ 60.305
1.368.742
23,1
€ 16.878
27,9%
14,0%
11,6
11,6
€ 80.000
€ 100.000
331.173
28,6
€ 86.296
330.439
8,8
€ 26.754
30,9%
15,5%
4,4
4,4
€ 100.000
€ 150.000
281.268
32,5
€ 115.651
280.658
10,7
€ 38.294
33,0%
16,5%
5,4
5,4
€ 150.000
€ 200.000
82.972
13,8
€ 166.071
82.811
4,9
€ 58.778
35,3%
17,7%
2,4
2,4
€ 200.000
€ 300.000
51.296
11,9
€ 232.574
51.202
4,4
€ 86.026
36,9%
18,5%
2,2
2,2
€ 300.000
oltre
35.718
21,4
€ 598.932
35.677
8,4
€ 236.709
39,5%
19,7%
4,2
4,2
TOTALE

40.155.328
830,1
€ 20.672
30.781.688
156,0
€ 5.069
18,8%
9,4%
78,0
78,0


A parità di condizioni, quindi, si avrebbe un minor gettito di 78 miliardi. Questo sarebbe l’impulso fiscale prodotto dalla Dual Tax, ovvero il maggior potere d’acquisto immesso nell’economia per produrre maggiore spesa, produzione e occupazione.

La cifra è molto alta rispetto alle ipotesi di impulso fiscale complessivo implicite nel contratto di governo M5S – Lega, che si aggirano sui 100 miliardi. Se 78 vanno in riduzioni IRPEF, rimane poco per tutte le altre cose di cui si è parlato (misure di contrasto alla povertà e al disagio sociale, minori tasse alle imprese, rilancio degli investimenti pubblici).

Altra mia perplessità è che il maggiore effetto espansivo sul PIL si ottiene per azioni di spesa e investimenti pubblici, di riduzione del cuneo fiscale a vantaggio delle imprese, e di sostegno ai redditi bassi. Ridurre le tasse alle fasce medio-alte e alte probabilmente si traduce in un beneficio modesto sulla spesa e sui consumi, perché si tratta di persone che non hanno dovuto, in questi anni di economia depressa, sacrificare un granché dei loro consumi.

Esaminando i dati, si nota che i redditi sotto i 20.000 euro (quelli, cioè, sotto la media nazionale) dei 78 miliardi di beneficio ne percepiscono solo 9,6. Il segmento 20.000 – 35.000 ottiene 25,4 miliardi. Altri 12,9 vanno al segmento 35.000 – 50.000, e 11,6 miliardi al 50.000 – 80.000.

I redditi oltre gli 80.000, quelli per cui scatta l’aliquota marginale del 20%, hanno un vantaggio di 18,6 miliardi, di cui 4,2 vanno alla fascia oltre i 300.000 euro. C’è da pensare che in questi ultimi casi la quota di impulso fiscale che si tradurrà in spesa e quindi in rilancio dell’economia sia modesta: molto inferiore alla propensione marginale al consumo stimata per l’intera economia nazionale (80%-90%).

Ci sono, comunque, quantomeno altri tre fattori da tenere in considerazione per farsi un’opinione sulla proposta Dual Tax.

In primo luogo, possono verificarsi fenomeni di emersione di redditi (alti) non dichiarati. Un certo numero di potenziali contribuenti mettono in atto azioni di elusione o evasione, a volte sicuramente illecite, altre di liceità incerta. Trasferimenti all’estero, creazioni di società di comodo, architetture societarie più o meno complesse.

L’idea è che queste azioni – che comportano costi (commercialisti e fiscalisti non lavorano gratis) e/o rischi (anche quando non è pura e semplice evasione fiscale, ci si muove comunque in aree grigie del diritto tributario) – in molti casi non verrebbero attuate se l’aliquota media da pagare, con dichiarazioni trasparenti e regolari in Italia, fosse inferiore al 20% invece che vicina al 40%.

Tutto questo è possibile, ma stimarne gli effetti è veramente un esercizio molto aleatorio. L’emersione di redditi oltre i 300.000 euro (il segmento in cui probabilmente ricadono quasi tutte queste potenziali situazioni) produrrà oltre 4 miliardi di maggiori imposte (compensando il minor gettito stimato per quel segmento, vedi la tabella sopra) ? Mi pare dubbio, e se anche accadesse saremmo ancora in pari. Avremmo recuperato quattro miliardi di gettito da evasione / elusione, a favore dei contribuenti (ad alto reddito) che erano regolari anche prima. Bene sul piano dell’equità, ma l’effetto macroeconomico in effetti è pressoché nullo.

Il secondo fattore da valutare è che almeno in parte il beneficio delle maggiori imposte verrebbe in effetti traslato dal lavoratore dipendente al datore del lavoro, migliorando la competitività aziendale. Ad esempio, un manager di alto livello con una retribuzione lorda di 500.000 euro ne percepisce 300.000 netti se l’aliquota media è il 40%. Se l’abbassiamo al 20%, l’azienda può assumerne uno che percepisce gli stessi 300.000, ma con un lordo di 375.000 (20% di 375.000 è 75.000 euro). Il netto è lo stesso di prima ma calano i costi aziendali, con vantaggi riguardo a competitività verso l’estero e saldi commerciali.

Anche questo è un fenomeno che in qualche misura si verificherà, ma è difficile da stimare. In ogni caso, io sono fortemente a favore dei provvedimenti che migliorano la competitività aziendale senza penalizzare (anzi) il reddito netto dei dipendenti (è sempre stato uno dei punti chiave del progetto CCF, infatti) ma mi lascia perplesso arrivarci per questa via indiretta, invece di abbassare direttamente il cuneo fiscale.

Infine, c’è la proposta di “pace fiscale”, che è inclusa nello schema di Flat Tax formulato da Armando Siri (senatore della Lega). Siri ammette che ci sarà un forte impatto iniziale sul gettito e che i benefici su domanda e produzione hanno bisogno di un po’ di tempo in più per concretizzarsi in pieno. L’idea quindi è di introdurre un provvedimento che (tra le altre cose) tamponerebbe questa discrasia iniziale.

La “pace fiscale” consisterebbe nel proporre, ai contribuenti che hanno una pendenza verso il fisco che non contestano, ma che non è stata saldata semplicemente per mancanza di mezzi finanziari, di azzerarla pagando una frazione del dovuto.

L’ammontare di queste pendenze, cumulato nell’arco di molti anni (oltre dieci) è una cifra enorme, dell’ordine di 1.000 miliardi. Se tutti questi soggetti accettassero la proposta, pagando un’aliquota per esempio del 5%, il gettito sarebbe di svariate decine di miliardi e compenserebbe gli effetti della Flat / Dual Tax nell’anno d’introduzione (effetti intesi come minori imposte pagate e non ancora pienamente compensati dal recupero dell’economia).

La proposta non mi dispiace in sé, anche perché sana tantissimi strascichi amministrativi e riduce il carico di lavoro futuro per gli uffici pubblici. Ma temo che pensare a incassi di decine di miliardi sia molto fantasioso. I 1.000 miliardi nascono da stratificazioni di fenomeni da ricondurre spesso a società liquidate da anni, a persone che magari non sono più neanche in vita, che non hanno comunque intenzione o possibilità di riprendere attività lavorative o imprenditoriali, che non hanno i mezzi per pagare nemmeno il 5% e che l’amministrazione finanziaria non è, in ogni caso, in grado di perseguire (e infatti non lo sta facendo).

La “pace fiscale” magari è una buona idea, ma sarei molto stupito se generasse decine di miliardi di incassi. Probabilmente “qualche” miliardo (2, 3, forse 5) è una stima molto più attendibile.

Conclusione. Sono altamente favorevole a una decisa azione di impulso fiscale sull’economia italiana, ma le linee di attuazione che preferisco sono altre: rilancio degli investimenti pubblici e anche della spesa corrente in settori come sanità, ordine pubblico, istruzione, protezione del territorio; riduzione del cuneo fiscale; sostegno ai redditi delle classi disagiate.

La Flat Tax, o Dual che sia, io nel contratto di governo non l’avrei messa. Siccome c’è – e la Lega ci tiene moltissimo – penso che verrà applicata. Ma su numeri molto ridimensionati, e con meccanismi che la renderanno ancora meno flat. Per esempio con una doppia aliquota molto più divaricata (non 15 – 20% ma per esempio 13% - 30%), o con una terza aliquota per i redditi più elevati.


165 commenti:

  1. Io penso che questo governo alla fine "tirerà a campare" e non farà nulla.

    Un Governo del Cambiamento con due Ministeri fondamentali in mano a "marziani" (scelti o imposti ? ) come Moavero (ex Ministro governo Monti …) al Ministero degli Esteri (quindi le relazioni con gli altri Stati e con la UE ) e con un Tria che è un "perfetto allineato" ai diktat UE...si farà la Flat Tax o Dual Tax , il Reddito di Cittadinanza (ridotto a due anni ...che poi non è neanche un reddito di cittadinanza..ma è un sussidio di disoccupazione per due anni ), Fornero e Mini Bot...tutti in mano a Tria (che chiaramente non esprime la volontà popolare...Tria secondo me è stato imposto…) . Non cambia nulla.

    Farebbe bene Salvini invece che "tirar a campar" con la filosofia del "meglio di niente , qualcosina si farà.." (cioè poco di incisivo )..a far saltare il governo ed ritornare alle elezioni in concomitanza con le Europee.

    E' chiaro che questi non cambiano un gran che..ed è altrettanto chiaro che ad un certo punto Salvini cosi facendo si giocherà l'enorme credito popolorare che si è conquistato.

    Qui comanda Tria...ed Tria è un allineato ai dictat europei…(pare che di mini bot non ne voglia manco sentir parlare...figuriamoci di CCF). Con i "criteri europei" cioè stando dentro certi paletti...non si cambia nulla. Un altra fregatura.

    Se si trascineranno senza far nulla di veramente incisivo (come pare: perché è questo che si prospetta…) Borghi , Bagnai , Barra Caracciolo ..etc etc cioè tutti quelli che per anni hanno fatto un certo discorso...in funzione anti UE /euro...perderanno irrimediabilmente la credibilità (e non la riaquisteranno più ). Meglio che si defilino e che si faccia saltare tutto all'aria prima che sia troppo tardi (e specificare il perché ) per poi ripresentarsi alle elezioni...e trionfare con un governo con piena maggioranza e con "eletti " (candidare eventualmente per esempio Savona….sarebbe supervotato..non importa poi cio che farà...ma sarà uno schiaffo per "certi poteri "..)

    La gente dai commenti che sento in giro..sta già incominciando a sentir odore di "solita solfa" cioè di prospettive di un "non cambiamento"..al netto del rumore salviniano sull'immigrazione …

    Questi i CCF poi non li faranno mai. E senza mini bot+ CCF il programma dentro gli schemi UE/euro è un libro dei sogni. La gente sta incominciando a capire...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io per il momento non sono né ottimista né pessimista. Le dichiarazioni di Tria sono molto caute ma continuano a essere compatibili con l'esecuzione del contratto di governo, sia pure non in un colpo solo ma diluito per esempio su tre anni (che è poi il periodo giusto). Teniamo conto che l'incremento di deficit necessario per rendere possibile un impulso fiscale complessivo di 100 miliardi in tre anni, tenuto conto del rientro prodotto dal recupero dell'economia, è in realtà modesto. Si può stare sotto il 3%, con ogni probabilità. E tutto questo senza neanche ipotizzare un utilizzo almeno parziale dei CCF (che comunque è allo studio).

      Aspettiamo settembre, la scadenza decisiva è quella: presentazione della prima proposta di legge di bilancio. E non facciamoci influenzare da come certe cose vengono riportate dai media di regime. Corsera Stampa Repubblica e Sole strumentalizzano e fanno passare per vincoli insuperabili quelle che sono soltanto loro illazioni (o desiderata di chi gli paga pane companatico ed eventualmente champagne…).

      Elimina
    2. Caro Prof. Cattaneo

      io la seguo da tanto ed ho letto il suo libro appena uscito..come ho letto i due di Bagnai...seguo questo blog, e gli altri soliti di opinioni diverse ma concordanti in certi punti: goofynomics, orizzonte 48 , Della Luna, Galloni, Barnard etc etc (i soliti che ormai tanti seguono )..

      Appena lessi il suo libro questi CCF mi son sembrati la soluzione ideali (piuttosto che l'uscita suggerità da Bagnai..sulla quale secondo me anche lui ha perplessità..infatti da tanto dice che è meglio aspettare che l'Euro esploda o imploda ..perché è la sua natura stessa che porterà al punto di rottura etc etc (intanto ci siamo ancora e da anni che si parla di punto di rottura che non arriva mai..). Per cui ho immediatamente sposato i CCF come soluzione ideale (ne sono ancora convinto )..poi si vedrà il da fare..ma non ce ne sono altre soluzioni (detto e premesso che l'introduzione dei CCF ..non son a loro volta "sereni" e dolci..perché provocherebbero una forte reazione da parte dell'UE/euro...ma con l'aggiunto rispetto al Break Up..che il cerino rimane in mano a loro: a loro la responsabilità di far saltar tutto.

      Detto questo più che dai giornali da Lei menzionati che si sa cosa scrivono (io non son di sinistra.detesto Repubblica...ma anche a destra basta leggere che letamaio è Libero Quotidiano on line...è letteralmente illegibile: una letterale cloaca..) piuttosto sono influenzato da considerazioni espresse in blog del genere:

      Paolo Barnard

      http://www.libreidee.org/2018/07/barnard-dimettetevi-per-salvare-il-cambiamento-promesso/

      oppure:
      http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=2090

      quest'ultimo è un post lungho...Barnard si sa chi è , le sue contraddizioni e i suoi "disturbi", la sua antipatia quasi patologica per Borghi e Bagnai (a dire il vero odia tutti pure se stesso..o forse soprattutto se stesso ..e di riflesso gli altri )..detto questo: molte delle considerazioni che fa non sono errate..hanno un senso.

      oppure Dalla Luna
      http://marcodellaluna.info/sito/2018/07/06/dignita-e-velleita/

      http://marcodellaluna.info/sito/2018/07/13/liberiamoci-dalleurogendfor/

      di quest'ultimo post lascio stare l'argomento Gendfor (piace molto ai complottisti…) ma evidenzio:

      ---->>Mattarella (scelto da Renzi), Conte (amico di Mattarella e socio del figlio di Napolitano), la Casellati (fedele di Berlusconi), Fico (Boldrini bis), Tria (allineato) possono formare un fronte europeista istituzionale capace di mandare a casa Lega e Di Maio, di concerto con i potentati finanziari esterni, aiutati da qualche opportuno naufragio di migranti da gettare addosso alla Lega e da un deciso aumento dei tassi sul debito pubblico (Aggiungo io: Moavero ex Ministro Monti con il ruolo di "garanzia sentinella " in un ministero importantissimo…

      -----

      Paolo: al netto della dietrologia complottoide che a volte può nascondersi dietro certi ragionamenti..ecco..io considerazioni del genere le sto incominciando a sentire sempre più spesso...e secondo me "forse" non sono campate per aria.

      Questo da una parte

      Dall'altra "vorrei" aver fiducia ...però insomma..ho paura che si appiatteranno nel cambiar "dentro gli schemi " senza forzar nulla...che poi equivale a dire non cambiar. Necessitano scossoni di "imperio" (ma tanti e sistematici ) .."motu proprio" simil quelli fatti da Salvini sull'immigrazione...con i CCF o si fa cosi o non si fa….inzizino con i Mini Bot (son nel programma ...erano anche nel programma di Berlusconi ) ..ecco per esempio i mini bot: cosa è che frena di emetterli in breve tempo ? vorrei sapere cosa….(paura dell'UE? beh se hanno paura...allora buonanotte)..quale puo essere il "motivo tecnico" per cui Tria frena sui mini bot? è una faccenda nostra non riguarda l'UE (si possono tecnicamente fare , quindi è una faccenda nostra )..perché frena ? perché è un ovvio "segnale" di ribellione ? (è nel programma elettorale )…




      Elimina
    3. Ma i Minibot, rispetto ai CCF, risolvono ben poco, per i motivi che ho spiegato in vari post - forse il più completo è quello del 9.2.2017.

      Quanto al resto, essere al governo non vuol dire avere il controllo di tutte le leve. Mattarella l'ha eletto il precedente parlamento ed è un europeista schierato: questo è noto. Però il suo mandato non è sub specie aeternitatis, scade a inizio 2022. Certo tre anni e mezzo non sono pochi. Ma neanche tantissimi.

      Capitolo Barnard & C.: a disseminare dubbi e inquietudini sono bravissimi, a suggerire strade alternative onestamente non mi pare. Io resto convinto che si possa dare una grossa sterzata pur in presenza dei vincoli e dei condizionamenti attuali. Posso sbagliarmi ma anche no, aspettiamo le non tantissime settimane che mancano alla prima bozza della legge di bilancio 2019.

      Elimina
    4. Ma i Minibot, rispetto ai CCF, risolvono ben poco, per i motivi che ho spiegato in vari post - forse il più completo è quello del 9.2.2017 (Marco Cattaneo )

      -----
      -----

      lo so (e che lo ho seguito a fare altrimenti ? ) ...ma ho parlato dei Mini Bot ..per dire che "frenano" anche su quelli (cosi sembra ) figuriamoci sui CCF....(almeno mi sembra di capire che Tria ha messo un freno...se è vero cio che si dice …). Era quello il senso. So benissimo che son tutt'altro che sufficienti .

      Comunque grazie per la risposta

      Saluti

      ps: in sintesi volevo anche dire : che la gente "ha fretta" vuole che succeda qualcosa ...non penso abbia la pazienza di aspettare logoranti anni per vedere magari una flat tax snaturata o un già depotenziato impropriamente "reddito di cittadinanza"....per cui "urge " se non altro dar segnali che nulla si sta spegnendo….altrimenti i "dispensatori di pessimismo " fanno presa (anche su di me..sono anni che sento la stessa tiritera e non cambia mai nulla ) . Anche io aspetto questo DEf ..che comunque darà una fotografia...ove potercisi fare un idea meno vaga e incerta dell'attuale ...

      Elimina
    5. Certamente, infatti le ho detto (come dico sempre) "aspettiamo la prima proposta di legge di bilancio" perché mancano solo un paio di mesi. Lì ci deve già essere qualcosa di sostanziale: una vera sterzata che porti la crescita dell'economia su livelli nettamente superiori al 2% per il 2019, meglio se 3%. Diversamente anch'io prenderei atto che non è cambiato nulla, e anche Lega e M5S dovrebbero ripensare la loro strategia politica. Mi limito solo a far notare che la situazione è al momento del tutto aperta, non ci sono certezze che quanto speriamo avverrà, ma neanche indicazioni (che non siano illazioni spesso strumentali) del contrario.

      Elimina
  2. Io non capisco perche' non si voglia combattere l evasione fiscale e perche' abbassare le tasse sui ricchi che di soldi ne hanno gia' abbastanza ?
    Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'evasione delle multinazionali e delle strutture societarie offshore però, non del gelataio che se fa tutti gli scontrini chiude. Sul resto sono d'accordo, più i soldi vanno alle fasce sociali in difficoltà, meglio è per l'economia e anche per l'equità sociale.

      Elimina
    2. Beh la grande maggioranza dell evasione non viene dal gelataio, o sbaglio ? Eppoi idraulici, meccanici e notai poveri non sono per non parlare del Berlusconi di turno o delle multinazionali come Google o FCA che sostenuta da Exor con un patrimonio da 143 miliardi € non dovrebbe far fatica a pagar le tasse in Italia e invece le paga nei Paesi Bassi ? !!!
      Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

      Elimina
    3. Quelle che andrebbero perseguite sono proprio le multinazionali. Ma tanto per cambiare, non si può impedire a Exor o FCA di portare la sede in Lussemburgo o nei Paesi Bassi: sempre di UE si tratta...

      Elimina
    4. Sono un altro.. a me sembra però che Francia e altri facciano un po' come gli pare con le loro aziende di meccanica e simili.. quindi se uno Stato vuole può nazionalizzare.. o no.. o vale solo per Francia e Germania? Poi ovvio che Ue sia sotto il loro dominio

      Elimina
    5. Diciamo che fin qui le regole si sono applicate per qualcuno e "interpretate" per altri...

      Elimina
  3. Io abito a Rio dove mi sono trasferito 12 anni fa, sono del 1937 e guadagno lordi annui 23.300 Euro. e netti con relative detrazioni 1531 Euro Ho moglie a carico e figlia studente di 18 anni sempre a carico. Cosa potrei guadagnare di più di adesso? Quì la vita è cara. La ringrazio se mi potesse rispondere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, su questi argomenti mi trova proprio impreparato. Sento dire che in certi paesi centroamericani le tasse sono più basse e la vita costa meno. Però è meglio che chieda a qualcuno più esperto...

      Elimina
  4. Lei e' d'accordo nel giustificare l evasione di elettricisti, meccanici, idraulici e notai per via delle tasse troppo alte :) !!! ???
    Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non giustifico nessuno, dico che le cifre grosse stanno altrove. E anche che alcune di queste categorie (non i notai, che peraltro in genere non possono evadere perché i loro atti sono ufficiali, e ovviamente guadagnano molto bene, anche se meno di una volta) se sono rigorosi al 100% spesso e volentieri devono chiudere.

      Elimina
    2. Mio padre ha comprato un box e sa indirettamente cosa gli ha chiesto il notaio-pubblico ufficiale ? Se si potevano truccare le cifre per pagar meno tasse !!! ??
      Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

      Elimina
    3. Eh sì, ho scritto "in genere" infatti… non sempre.

      Elimina
  5. Potrebbe il governo abolire il pareggio di bilancio in Costituzione? O anche in quel caso non basta la maggioranza o attacco dei mercati, PdR Bce e annessi e connessi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potrebbe. E' una modifica costituzionale, per cui il PdR non può certo frapporre ostacoli alla firma adducendo violazioni alla Costituzione (la stai cambiando…). Sulla reazione dei mercati si può prevedere a priori qualsiasi cosa. Io sono convinto che se il deficit rimane intorno al 3% circa non succede nulla.

      Elimina
    2. Ho letto da Mori che oltre a quello c'è una legge la 243/12 che obbliga la legge di bilancio a rispettare il Def.. cmq è una legge ordinaria si fa presto a toglierla.. ma allora questi che aspettano? Questo è un altro dei dubbi che mi attanagliano circa il governo..

      Elimina
    3. Il DEF quale ? il DEF approvato a maggio è solo "tendenziale", quindi non recepisce gli interventi che ogni anno vengono introdotti dalla legge di bilancio che si propone ed approva ad autunno.

      Elimina
    4. E il prossimo def quando ci sarà allora dopo l'autunno? Non sono esperto chiedo.. quindi mi faccia capire.. come funzionano def e legge bilancio in base a questa legge 243/12 ? Avrò capito male io leggendo Mori.. cito "Senza previa modifica della legge di attuazione del pareggio in bilancio, la legge di stabilità non può che rispettare il def e le raccomandazioni Ue".

      Elimina
    5. Il prossimo DEF includerà la legge di bilancio 2019 (primo anno dei tre previsionali). Stiamo parlando della medesima scadenza. Non vedo il nesso tra rispetto delle raccomandazioni UE e articolo 81 sul pareggio (in realtà equilibrio) di bilancio, visto che anche l’ultimo DEF comunque non prevedeva il pareggio prima del 2020.

      Elimina
    6. Ah ecco ora è più chiaro. Quindi Mori doveva specificare meglio.. poi che queste leggi vadano modificate o abrogate è indubbio. Cmq come dice lei in autunno si capirà se bluffano o fanno sul serio. Spero la seconda ovviamente. Grazie

      Elimina
  6. Non capisco il senso di due aliquote così vicine, tanto vale portare l'aliquota al 20% per tutti e aumentare le deduzioni (ad es. 5000 al posto di 3000 per ogni membro della famiglia). Sarebbe più progressiva e si eviterebbero rischi di incostituzionalità come segnalati dal prof. Stevanato (http://dariostevanato.blogspot.com/2018/05/flat-tax-incostituzionale.html)

    Altro errore che mi sembra faccia Siri nei calcoli è il non considerare l'impatto né della "pace fiscale" né del recupero dell'evasione. Cioè se uno prima evadeva, e adesso deve pagare le tasse, si ritrova con meno soldi da spendere. Questo può essere moralmente ed eticamente giusto, ma ha un effetto sulla domanda aggregata che devi tenere in considerazione.

    In generale la riuscita credo dipenda molto da come aumenti le pene, se tarate in modo corretto la combinazione di fisco semplice e aliquota bassa più pene alte può quasi azzerare l'evasione e l'elusione nella fasce alte di reddito.

    Bisognerebbe anche valutare l'impatto sul PIL potenziale. Cioè quante risorse vengono occupate attualmente per adempiere agli oneri burocratici? E qual è l'impatto di un fisco complicato come quello attuale sul sistema giudiziario? Ecc.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sono valutazioni veramente molto aleatorie da effettuare. Io mi limito a osservare due cose: (1) non sono un fiscalista ma ho avuto a che fare per lavoro con i sistemi fiscali di molti altri paesi: sono TUTTI complicati (2) ridurre le aliquote e modificare il sistema di deduzioni cambia poco sulla complessità del sistema (rimangano in essere le addizionali regionali, le interazioni con le contribuzioni INPS, l'IRAP e tante altre cose) e nello stesso tempo crea complicazioni nella fase di transizione. Beneficio sul PIL potenziale dalla presunta semplificazione del sistema proprio non ne vedo.

      Elimina
  7. Come ho detto qualche giorno fa il clima, il caso e il tempismo fanno la differenza e infatti l'abbiamo visto in F1 nel gp di Germania: quando la pioggia arrivata in un certo momento e con una certa intensita' ha causato l'errore di Vettel e cambiato l'andamento della corsa a fine gara e' arrivato un acquazzone che se fosse giunta prima avrebbe cambiato la corsa in un altro modo ancora !!! Certo Vettel ha commesso un errore stupido per uno come lui con l'auto migliore e per questo io se non si vincesse quest'anno entrambi i mondiali manderei via Raikkonen e prenderei Leclerc senza garantire piu' il ruolo di primo pilota a Vettel. Che ne pensa ???
    Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho proprio idea del livello di Leclerc come pilota… Vettel ha fatto un brutto errore ma aveva forse le gomme sbagliate per il bagnato ? non ho visto quel pezzo di gara (stavo "gasandomi" per Francesco Molinari all'Open Championship :)))) ).

      Elimina
    2. Leclerc e' il promettentissimo pilota monegasco dell'Alfa Sauber per lui ci sara' presto un futuro in Ferrari perche' e' fortissimo. Eh no Vettel aveva le gomme supersoffici( rosse ) diverse da quelle di Hamilton ultrasoffici( viola ) ma questo non puo' giustificarlo, lui stesso ha detto che erano le gomme giuste. Le piace il golf ? Altro argomento: che ne pensa della TAV ??
      Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

      Elimina
    3. Sì il golf mi piace molto, anche se come giocatore sono veramente scarso (ma mi diverto). TAV ? positivo per le tratte passeggeri, non mi ha mai convinto quella in Val di Susa, ma come logica d'investimento, non so se l'impatto ambientale è così negativo come si è detto per anni.

      Elimina
  8. Credo che per quanto riguarda le stime sul mancato gettito erariale, andrebbe approfondito meglio la questione delle detrazioni, perché la mia sensazione è che alla fine della fiera il taglio dell'IRPEF non sarà poi così drastico per i redditi particolarmente elevati.

    Invece sono d'accordo che questa, alla fine sarà più una manovra politica che espansiva.
    Secondo me sarebbe preferibile adottare l'idea della moneta complementare per risollevare l'economia, affiancandola ad una moderata riduzione di tutte le aliquote fiscali, accantonando per il momento l'idea della flat-tax (che potrebbe anche generare divisioni nel Governo)
    Il problema è capire quale potrebbe essere l'impatto a livello europeo di simili decisioni. Per Bruxelles sarebbe preferibile la flat-tax o i mini-bot?
    Antonello S.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c’è un’alternativa tra le due cose. La Moneta Fiscale complementare non è debito, quindi può convivere con qualsiasi altro intervento.

      Elimina
  9. Marchionne non c'e' piu', quali conseguenze per l occupazione in Italia di FCA ???
    Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A priori nessuna. Marchionne produceva dove gli conveniva. Un CEO non fa scelte diverse per il fatto di essere italiano o straniero.

      Elimina
  10. Una ricerca USA parlava del made in Italy come potenziale terzo marchio piu' potente al mondo dopo Coca Cola e Google( forse ? ) il made in Italy e' rappresentato anche e soprattutto dal simbolo che ci rappresenta di piu': la bandiera, il tricolore. Allora, la bandiera italiana a mio parere e' troppo somigliante a quella messicana, e' nata coi colori della massoneria, e' nata quando eravamo una colonia francese( e si vede ) e non ci ha certo portato fortuna in guerra, sotto questo emblema siamo diventati colonia( nuovamente ) USA, allora io mi chiedo, e se rispolverassimo la bandiera dell'Impero Romano( sfondo rosso e acquila dorata magari aggiungendo un po' d'azzurro ) con la quale abbiamo dominato il mondo ed simbolo di un'Italia vincente !!! ? Che ne pensa ?
    Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni bandiera ha la sua storia, fatta di tanti episodi gloriosi e di qualcuno meno. Ma non va disconosciuta. Io il tricolore preferisco tenermelo così.

      Elimina
    2. Io da nazionalista la cambierei, troppi episodi poco gloriosi sotto questa bandiera, ma ognuno ha le sue opinioni... c'e' a chi piace fare lo schiavo e chi il padrone !!! ???
      Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

      Elimina
  11. Ma si potrebbe cambiare la bandiera ? L'articolo 12 della Costituzione è tra i principi fondamentali.. anche volendo non si potrebbe.. se non sbaglio poi i colori non sono stati ispirati dai versi di Dante nel Purgatorio per Beatrice quando lei discende nell'Eden per sostituire Virgilio come guida nel paradiso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La vedo difficile, in effetti...

      Elimina
    2. Beh ovviamente io sono per un superamento della costituzione( inutile ) e il rinnovamento politico anche autoritario che metta l'Italia nelle condizioni d'essere una nazione sovrana, se poi c'e' chi rema contro dovra' vedersela con le nuove generazioni che rivoluzioneranno lo status quo che a Cattaneo e soci evidentemente non dispiace !!! ???
      Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

      Elimina
    3. Io per lo status quo ? Proprio no. Ma rinnovamento per vie democratiche. L’autoritarismo è quello della UE.

      Elimina
    4. Anche perchè dobbiamo ricordare sempre che la Costituzione si è fatta col sangue di milioni di vittime.. se poi i poteri finanziari hanno impedito tramite la corruzione di attuarla in pieno è un altro discorso.. e cmq anche le dittature di dx e sx hanno fallito nella storia

      Elimina
    5. Tramite soprattutto corruzione dell' Ue aggiungerei attraverso la sx italiana..

      Elimina
    6. La cosiddetta sinistra, che di sinistra non ha più nulla da svariati anni.

      Elimina
    7. Ovviamente quello che dice il giovane è in parte giusto.. se si continua cosi in questa via di impoverimento.. le dittature torneranno certamente.. ed è quello che vogliono i poteri finanziari.. la storia si ripete.. dobbiamo cercare di impedirlo.. poi x carità avere un po' di indipendenza non sarebbe male.. se non altro militare.. ma solo per difesa mai per imperialismo verso altre nazioni.

      Elimina
    8. La democrazia sta fallendo ovunque e pochi s'accorgono che non e' mai stata una democrazia compiuta quella italiana ma solo uno strumento in mano americana per tenerci proni basta ricordare quando il Partito Comunista Italiano prendeva milioni di voti ma non e' mai andato al governo perche' l'Impero USA non era d'accordo e chi non riconosce questo e che il mondo dopo la Seconda Guerra Mondiale e' stato diviso tra Impero USA e Impero Sovietico e' o ritardato o in malafede-filoameriCANI, scegliete voi Cattaneo e simpatizzanti...
      Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

      Elimina
    9. Io non nego il dominio liberista anzi.. e ripeto.. anche le dittature sono state finanziate spesso e volentieri dai poteri transnazionali. E come ho detto sopra l'indipendenza militare è una cosa che approvo. Poi se secondo lei l'unico modo per arrivarci è la dittatura ok.. ma dubito che poi chi ha potere atomico resterà a guardare senza far nulla. Bisogna prima diventare indipendenti a tutti i livelli.. energetico economico ecc. Senza usare la diplomazia la vedo dura.. non è uno scherzo fare politica di potenza.

      Elimina
    10. Quando Gheddafi ha preso il potere ha smantellato tutte le basi UK e andando contro gli USA e non mi pare sia stato bombardato con bombe termonucleari, dovrebbe saperlo anche lei se lo so io a 22 anni... se poi Cattaneo non riconosce l'uso che fanno gli USA della democrazia io non so che dire... quando il PCI aveva milioni di voti non e' mai andato al governo forse perche' l'Impero USA non voleva alla faccia della democrazia !!! ???
      Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

      Elimina
    11. Il PCI aveva milioni di voti ma DC e alleati hanno sempre avuto la maggioranza in parlamento.

      Elimina
    12. C'e' un metodo come il controllo dei mezzi di comunicazione e la propaganda mediatica orchestrata dagli USA che poi finanziava la DC chissa' come mai... quando hanno ucciso Aldo Moro che voleva fare il governo col PCI, e dai 2 indizi non fanno una prova o quasi ? Ci sono anche americani giovani come Tia Taylor studentessa USA alla Bocconi ha ammesso " interferenze USA " in Italia non e' una novita' !!! ???
      Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

      Elimina
  12. E lei dovrebbe sapere che Gheddafi è stato poi bombardato e ucciso da Francia e UK perché voleva liberare il nord africa dal giogo del franco cfa, voleva un indipendenza monetaria per il nord africa.. non occorrono le atomiche basta meno certo.. e le ripeto la democrazia ha fallito ? Si. Le dittature pure. Non esiste il sistema perfetto perché l'uomo stesso è imperfetto. Ci sono state figure di statisti che poi hanno fatto purtroppo una brutta fine. Esempio Sankara e Allende. Kim è ancora in piedi perché la Cina lo sostiene. E cmq sta agendo con la diplomazia con Trump. E rispetto e posso comprendere in parte la sua opinione. Ma lei non pensi però che siamo ritardati o fingiamo di non sapere le cose o essere filo Usa.. io non sto dalla parte di nessuno cerco solo di essere realista e pragmatico come il prof Cattaneo.. siam qua per discutere. E siamo tutti dalla stessa parte con idee differenti certo, ci mancherebbe.. i Costituenti erano di idee diverse ma giunsero ad un punto altissimo mai arrivato prima tutti insieme. Credo che questo dovrebbe riconoscerlo almeno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aaaaaah :) Sa perche' Gheddafi e' stato ucciso ? Glielo spiego io, per lo stesso motivo per cui Kim in NordCorea: le bombe atomiche con missili intercontinentali che fanno da deterrente, Gheddafi non le aveva se l'Impero USA provasse ad attaccare la NordCorea riceverebbe in cambio missili termonucleari, dovrebbe saperlo !!! ???
      Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

      Elimina
    2. Ok ma resta in piedi anche perché energia e approvvigionamenti arrivano dalla Cina. E cmq l'ho scritto sopra.. io sono per l'indipendenza militare ecc.. ma sul modo per arrivarci bisogna vedere come.. poi se la maggioranza in futuro approverà una guida autocratica o altro beh vorrà dire che sarà stato inevitabile.. speriamo solo che non si ripetano gli errori passati. Ma la vedo dura

      Elimina
  13. Potenze nucleari ( 9 ): USA, Russia, Francia, GB, Cina, NordCorea, India, Pakistan, Israele; per esser una potenza politica bisogna essere anche una potenza militare !!! ???
    Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molti di questi paesi non sono potenze politiche, mentre la Germania non è una potenza militare.

      Elimina
    2. Si e' vero, ma essere una potenza militare aiuta. Eppoi la Germania conta al massimo in Europa non e' una grande potenza politica, nel mondo conta zero e' sopravvaluta a mio parere !!! ???
      Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

      Elimina
    3. OK ma con questo criterio le grandi potenze sono solo USA e Cina.

      Elimina
  14. Ha visto l'accordo sui dazi tra Trump e Juncker? Come al solito la spunta la Germania con le auto e ci perderemo noi con l'agroalimentare.. o no? Conte si vedrà con Trump fra pochi giorni.. voglio vedere se ne ricaviamo qualcosa anche noi.. se non sarà così allora è palese che i nemici dell'Italia non sono solo Francia e Germania.. Trump magari esegue ordini dal Deep State ma cmq i risultati per noi sono sempre negativi.. che ne pensa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho ancora abbastanza dettagli per esprimere un’opinione. Tra l’altro leggevo che per essere valido occorre la ratifica di tutti gli Stati UE. Cosa tutt’alaltro che certa.

      Elimina
    2. Speriamo. Comunque questo prova che anche uscendo dall'Uem se non si esce dall'Ue non possiamo decidere nulla sugli accordi commerciali.. si possiamo rifiutare la ratifica ma mai agire di iniziativa propria.. poi chiaro la prima cosa da avere sotto controllo è la domanda interna il commercio export viene dopo

      Elimina
    3. Beh si può fare molto negoziando le condizioni sotto le quali si ratifica o non si ratifica.

      Elimina
  15. Chissa' perche' l'Impero USA finanziava la DC e non il PCI, ma la risposta me la do' da solo: a Yalta il mondo e' stato diviso in 2 Impero Sovietico e Impero USA e l'Italia e' stata assegnata agli ameriCANI !! Giusto ! ???
    Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto. E l’alternativa sarebbe stata peggio, a mio modesto avviso...

      Elimina
  16. Però poi a metà anni 70 i poteri finanziari Usa hanno convertito anche il PCI (tramite Segre ecc) e trasformato per sempre la sinistra in destra finanziaria. Quindi dal 78 dopo l'uccisione di Moro si passò definitivamente al vincolo esterno (SME). Quindi anche il PCI è stato poi corrotto o se vogliamo essere più teneri cooptato. Hanno tradito la volontà dei Costituenti (in questo caso Gramsci, Nenni e Togliatti) che espressero in Assemblea il rifiuto di adesione all'unione federale Eu.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solo per dire che la Costituzione l'hanno sabotata fin dall'inizio (liberali come Einaudi, De Gasperi e gli industriali).. c'è stata fin dall'inizio una deviazione dalla volontà del Costituente. L'opera poi l'hanno completata Ciampi Carli Andreotti Andreatta Prodi Schioppa e cosi via.. quindi la Costituzione e il sistema economico che essa propugna era giusto. Il problema sono stati i traditori e gli incompetenti

      Elimina
    2. Dimenticavo poi che la volontà di svenderci all'Ue è stata spinta anche dalle massonerie il Vaticano e l'Opus Dei.. cmq tutto si riassume in potere finanziario. Ovviamente anche Kohl e Mitterrand ci volevano dentro nella gabbia.

      Elimina
    3. Ma qualcuno che capisse l’economia monetaria e la macroeconomia in generale meglio di Ciampi e Prodi poteva benissimo tenerci fuori. Quelli invece pensavano di fare un affare, vedi post del 18.4.2018...

      Elimina
    4. Certo infatti Carli e Savona lo sapevano benissimo dove saremmo andati a finire.. poi lo sa.. carriere, accondiscendenza e potere. Galloni ha testimoniato bene quel periodo italiano (vi conoscete).. e Parguez ha documentato e vissuto quello franco tedesco

      Elimina
    5. Prodi e Ciampi sono infatti dei traditori oltre che ignoranti (Prodi sapeva insieme a D'Alema amico di Attali, Ciampi era incompetente ma penso pure in malafede- vedi Britannia ecc)

      Elimina
  17. Ha sentito scienziati dell'Italietta hanno scoperto acqua salata su Marte e probabilmente la vita...
    Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmh... segnalazioni così ce ne sono state in passato, mai confermate...

      Elimina
    2. Si, ma questa volta la danno come sicura pubblicata anche sui giornali USA e UK !?
      Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

      Elimina
    3. Si è una notizia confermata da fonti scientifiche (ed è ad opera di tecnici italiani ). Se non ho capito male anche sulla terra ove c'è acqua sotto il suolo attraverso sistemi particolari dal sottosuolo si rilevano "suoni particolari "..hanno rilevato lo stesso tipo di onde (provenienti dal sottosuolo di Marte )..ed pare che abbiano scoperto che a circa un kilometro e mezzo in profondità ci sia acqua liquida ...che non si congela perché contiene una forte quantità di minerali salini che non ne permettono il congelamento nonostante il freddo elevato. Adesso devono cercar di capire se ci son dei microorganismi viventi..

      Credo sia vero. (ho sentito il resoconto di uno scienziato italiano di cui non ricordo il nome ed ha spiegato tutto: spero di aver riportato fedelmente ...lo ho ieri notte..)

      Paolo

      ps...per poter scoprire anche un embrionale forma di vita..ci vogliono anni ovviamente...cosi come ci son voluti anni per scoprire che c'è acqua. Lo hanno scoperto con tutta una tecnologia made in Italy...

      Elimina
  18. Cosa pensa della societa' multietnica, multiculturale, multireligiosa e multirazziale ?
    Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che funziona solo se la volontà di integrarsi esiste e se non viene imposta di forza a una popolazione che non la desidera.

      Elimina
    2. Gli USA infatti sono la dimostrazione che non funziona bene (non dico per niente, ma non bene). I pellirosse son stati sterminati, tra bianchi e neri c'è ancora odio e violenza.. E la colpa è sempre dei poteri finanziari che han creato di forza e per interessi tutto ciò..

      Elimina
    3. I pellirosse sono stati invasi, i neri portati di forza. Il melting pot funziona (non senza problemi, ma complessivamente sì) con chi negli USA ci è venuto di propria volontà, e per assumere un ruolo in un paese e in un’economia in crescita.

      Elimina
  19. Con questo ultimo suo post..Paolo Barnard avverte che Paolo Savona sta semplicemente mentendo .

    http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=2093

    Diciamo che adesso le voci critiche in Italia son due : Marco Mori e Paolo Barnard

    l'accusa? Bagnai , Borghi etc etc sono passati armi ed bagagli ad una sorta di Neo Tsipranesimo...e stanno facendo esattamente quello che irridevano e contestavano ai tempi di Tsipras.

    Marco Mori addirittura ammette di aver avuto e manifestato "ai tempi" , forte simpatia (e speranza ) per Tsipras...e dice che è stato deriso da Bagnai ..definendolo un "Cogl…." proprio perché credeva in Tsipras che non voleva uscire dall'euro ma farsi sentire in Europa. Ora con ironia Marco Mori ..dopo le ormai note affermazioni di Conte ( che sull'euro non si discute: è irreversibile ) e le note blindature di Tria , Moavero etc etc...è Marco Mori che fa ironia su Bagnai (e il suo silenzio )..che alla fine si è messo nelle stesse perfette condizioni ideologiche di Tsipras .."sostanzialmente" ..e ricorda che Bagnai trattandolo da "cogl…" gli disse che da l'Euro o si esce o altre soluzioni non ce ne erano.

    Qui Paolo Barnard dice addirittura che Savona (a sentir lui vecchia volpe ) sta proponendo un qualcosa che ci porta dritto dritto a consolidare ancor di più il percorso europeo in un ottica fortemente neoliberista (cioè dice che lo schema di Savona e squisitamente antikeynesiano e di natura neoliberista : a dire il vero Savona è della scuola di Ciampi e di Modigliani...che sostanzialmente non è proprio keynesiana..o se Keynes c'è è un Keynes del cosiddetto "Keynesismo Bastardo" cioè il Keynes snaturato e reso funzionale al neoliberismo (se non erro lo chiamano neoliberismo diverso da post keynesismo )

    Marco Mori dice che questa è il secondo passaggio /illusorio /truffa...per abindolare il popolo /plebe...l'establishment UE/eurista si è servito della sinistra per far passi avanti attraverso essa (essendo più ben vista dalla plebe …) e adesso si sta servendo di una sorta di populismo speranzoso di fatto sostanzialmente falso /sovranista per far il secondo passaggio: rafforzare l'UE..

    e se avessero ragione ?

    Ho letto con attenzione il Post di Paolo Barnard ma mi sfuggono alcuni aspetti tecnici che non conosco ..quindi non so sino a che punto è coerente e funzionale il suo discorso dal punto di vista tecnico ..ai fini del dimostrare che "c'è qualcosa che non va…".

    Il silenzio assordante di Bagnai , Borghi e Barra Caracciolo poi………….(non scrivono più nulla nei loro blog e non si sentono in interviste…)….

    i mini bot mandati in soffitta……...la tentazione che Marco Mori e Paolo Barnard stiano dicendo la verità ...è forte (al netto che del Paolo Barnard mi sfuggono alcuni aspetti tecnici...per mia ignoranza ...mentre invece anche dal punto di vista "tecnico " è chiarissimo Marco Mori…)

    Vogliono migliorare dal punto di vista tecnico il sistema UE/euro ...con un Europa dal punto di vista dei popoli completamente diversa e strutturalmente non omologabile agli Stati Uniti (il famoso uniforme "melting pot" e la lingua in comune ) melting pot da non confondersi con il multiculturalismo , e melting pot strutturalmente assente nel territorio UE, idem per la lingua..quindi ove E' IMPOSSIBILE CREARE GLI STATI UNITI D'EUROPA COME VORREBBE SAVONA …
    Son perplesso…….

    ho scritto di getto..pardon per gli errori e la forma.

    Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. (se non erro lo chiamano neoliberismo diverso da post keynesismo ) (mio precedente post )

      ------
      ------

      correzione: se non erro lo chiamano NEOKEYNESISMO /NEOKEYNESIANI diverso dal POSTKEYNESISMO/POSTKEYNESIANI questi ultimi più fedeli alle teorie di Keynes )


      Elimina
    2. Si’ ma Barnard e Morì in alternativa cosa propongono ? L’euroexit dalla sera alla mattina con un decreto legge che Mattarella non firmerebbe mai ? Il colpo di Stato ? Giusto criticare Bagnai ad esempio per non aver approfondito e sostenuto i CCF, ma lo stesso ha fatto Morì... quello che propone Savona non risolve certo tutto, ma se passa è una sterzata vera. Aspettiamo settembre. E prepariamo altre idee, certo: però io vedo solo la Moneta Fiscale da parte nostra, e nulla da parte dei critici oltranzisti...

      Elimina
    3. Mia impressione è che passerà qualcosa ma sarà giusto per dare qualche contentino a qualche categoria.. il Qe proseguirà tramite rifinanziamento dei titoli a tempo indeterminato.. e la baracca andrà avanti.. non si faranno USE quello no, ma le forze euroscettiche verranno ammansite e ridimensionate.. e intanto l'eurozona continuerà ad esistere e a fare danni.. posso sbagliare cmq

      Elimina
    4. Le ridimensioni solo con una ripresa vera, al ritmo del 3% per diversi anni. Che è molto più di un contentino.

      Elimina
    5. Vedremo con la finanziaria.. ma se passa il metodo Savona raggiungono quei livelli come con suo ccf? Ne dubito..

      Elimina
    6. Con 100 miliardi di investimenti extra limiti di deficit (suddivisi in 3-5 anni) sì. Peccato che non usando i CCF non si blocca la crescita del debito, ma a breve-medio termine la cosa di gran lunga più importante è la ripartenza del PIL.

      Elimina
    7. Ma non può passare una roba del genere.. la Ue non accetterà mai che aumenti il debito in queste dimensioni.. se lo accettasse allora gli vien giù tutta l'ideologia austerità e il loro metodo dittatoriale.. a meno che non abbia ragione Mori e si proceda con ulteriore cessione di sovranità grazie a questa concessione.. cmq è ancora presto per dirlo. Lei che ne dice?

      Elimina
    8. Che scopriremo entro due mesi come stanno le cose. Nel frattempo cerchiamo di aver pronti i CCF.

      Elimina
  20. Giusto criticare Bagnai ad esempio per non aver approfondito e sostenuto i CCF,(Marco Cattaneo )

    ----

    ----

    Su Bagnai se non ricordo male non solo era critico (che è già qualcosa ) ma non ne voleva manco sentir parlare..chiusura totale : penso che non la approvasse proprio perché è un modus che permette (se si vuole ) di restare in Europa o di uscire con più serenità (in antitesi alla sua Break Up..proposta nell'ultima parte del libro "Il tramonto dell'Euro " ). Non vorrei ricordar male ma anche in post di Barra Caracciolo (o meglio in alcune sue risposte nel blog )..si accennava alla Moneta Fiscale come un qualcosa da non promuovere perché suscettibile di far vivere l'euro . E mo guardateli adesso….

    (specifico che io sono d'accordo per la moneta fiscale ..poi si vedrà : posto che l'introdurla è una sfida per l'UE e non penso che restino nelle mani in mano...ma la considero l'unica via "veramente" attualmente percorribile...che si resti o meno in Europa.).

    Una cosa a favore di Casa Paund (al netto dell'impronta "fascistella " ) ..è l'unico movimento politico che ha un programma totalmente keynesiano ad impronta addirittura MMT , ma proprio in TOT, hanno addirittura sposato la proposta della MMT/Mosler dei PLT Piani Lavoro Transitorio...in sostituzione delle varie casse integrazioni e redditi di cittadinanza/universali etc etc (che poi è stato derubricato a due anni..e non è un Reddito di Cittadinanza e semplicemente un sussidio di disoccupazione della durata di due anni...ne più ne meno ). A me il programma di Casa Pound piace ...ma come dice giustamente Lei ..le loro uscita dall'euro è attraverso una contrapposizione netta e chiara e veloce..(non ho capito come si possa fare una cosa del genere )..e poi entrando nelle loro sezioni (ci son stato qualche volta ) in alcuni ..quei tattuaggi delle SS (visti io) ..e del Dux...dovrebbero mollar quelle cose. Però parte del programma a carattere totalmente keynesiano a me non dispiace.

    Saluti

    Ps: il Reddito di Cittadinanza (si fa per dire .è un sussidio ) non risolverà nulla: chi è over 40 e soprattutto nel meridione non ne troverà più lavoro...

    RispondiElimina
  21. Gl'inglesi trattavano gl'indiani come schiavi, gli aborigeni australiani li hanno sterminati a milioni; l'Impero USA ha sterminato dai 25 ai 40 milioni di indiani d'America ( popolazioni autoctone ) sembra che le democrazie non siano meglio delle dittature ? Che differenze ci sono tra i genocidi delle presunte democrazie e le dittature ? Che ne pensa ?
    Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le democrazie non sono perfette. Però gli USA dal genocidio dei pellirosse e dalla schiavitu’, sono arrivati a eleggere un presidente nero. La Germania, quando Hitler ha trasformato la democrazia in dittatura, ha messo in atto l’olocausto di una popolazione che non solo era socialmente del tutto integrata, ma addirittura era una punta di diamante economica e intellettuale.

      Elimina
  22. Salve vorrei sapere quali sono gli articoli dei trattati Eu (ed eventuali falle) su cui può agire la moneta fiscale. Se ha già scritto un articolo a riguardo può indicarmi quale? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è che si agisce su “falle” dei trattati UE. Semplicemente si introduce uno strumento che non viola in alcun modo la regolamentazione dell’eurozona. Vedi la presentazione di cui al post 24.5.2018, e in particolare le pagine da 6 a 9.

      Elimina
  23. Finalmente un eletto non filo-USA Marcello Foa eletto in Rai !!! Che ne pensa ?
    Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccellente notizia, ho molta stima del suo lavoro.

      Elimina
    2. Forse ora c'è una possibilità che la invitino nei canali Rai per parlare..

      Elimina
  24. Gentile Marco una domanda sul libero mercato e la libera circolazione delle persone: può esserci il secondo senza che ci sia il primo? Può in sostanza esistere la libera circolazione di merci e persone in un'area economica non ottimale come l'Ue, se venisse regolata (ma non sarebbe più free trade allora)? Direi di no.. per funzionare ci dovrebbero essere nazioni con economie e salari omogenei. In sintesi giova solo al capitalismo e chi emigra dal sud Europa lo fa perché non ha altra scelta. È così?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Libera circolazione delle merci che non comporti necessariamente emigrazione di molte persone si può avere... se esiste un meccanismo di riequilibrio della competitività tra aree economicamente disomogenee. I cambi flessibili, per esempio.

      Elimina
  25. http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=2094

    È vera questa cosa sul governo che ci avrebbe incastrato di nuovo col Mes? I era già cosi? Cito passaggio
    "Conte col pieno appoggio giallo-verde ha firmato:
    - 14.300.000.000 di euro, quattordici miliardi e trecento milioni di euro già versati e scoparsi dalle casse dello Stato, che fra l’altro servono come garanzie in cash alle speculazioni sui Mercati finanziari che i dirigenti del M.E.S. fanno coi nostri soldi.

    - 125.400.000.000 di euro, centoventicinque miliardi e quattrocento milioni di euro d’impegni finanziari obbligatori che potranno essere richiesti a Roma in caso di: necessità di cassa del M.E.S.; di gravi crisi del debito di uno Stato Eurozona; o d’insolvenze delle mega-banche Eurozona


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma gli impegni finanziari con il MES sono quelli che ha firmato Monti nel 2012 ! In parte già utilizzati allora per i bail-out alla Grecia e alle banche spagnole.

      Elimina
    2. Ma allora a cosa serve la nuova firma di Conte? Alla prosecuzione di questi obblighi o no? Anche gli altri Paesi Eurozona hanno firmato? Si deve farlo per forza? Chiedo per capire. Grazie

      Elimina
    3. Non so, immagino si sia trattato di un puro adempimenti burocratico. Comunque il MES è in essere dal 2012 ed è stato sottoscritto da tutti i paesi dell’Eurozona.

      Elimina
    4. Si infatti lo sapevo, volevo capire a che si riferiva questa nuova firma.. cmq riguardo i 125 miliardi che dovremmo sborsare in caso di mega banche in rosso.. non è che poi tocca sborsarle per la Deutsche Bank (e non basterebbero nemmeno) ? Che qua ci hanno preso per il bancomat d'Europa.. certo se governo prendesse delle contromisure.. ma finchè siamo dentro siamo obbligati, come ti opponi?

      Elimina
    5. Infatti non è possibile, salvo uscire unilateralmente dai trattati. Comunque l’attivazione del MES per tamponare un buco Deutsche Bank la ritengo molto improbabile. Sarebbe così deflagrante che si opterà piuttosto per operazioni coperte e opache effettuate dalla BCE.

      Elimina
  26. Ho letto che i Mefo bills di Schacht furono usati anche per pagare i deficit commerciali esteri? Quindi venivano accettati anche da alcuni Paesi? Conferma?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi risulta. Schacht lavoro’ invece su vari accordi di baratto, per esempio prodotti agroalimentari dal Sudamerica in cambio di beni industriali.

      Elimina
  27. Riflettevo sull'immigrazione forzata che l'Ue e i vari sorosiani stanno sperimentando sui popoli europei.. Non mi torna qualcosa.. gli immigrati africani e di religione musulmana (addirittura arrivano dal Bangladesh) sono facilmente sfruttabili perché non hanno i diritti costituzionali e paghe dignitose già nelle loro culture e fin qui è logico ok.. vorrebbero rimpiazzarci con loro gradualmente perché ritengono che non facciamo più figli (ma è soprattutto colpa delle politiche austerità) e ok.. non mi torna però una cosa.. tutto il sapere e il saper fare NON potrà essere rimpiazzato da questi nuovi popoli quindi l'oligarchia ci perderà di più a livello di guadagno, o no ? Che ne pensa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che si sente dire è che il disegno di fondo è portare in Occidente persone abituate a non avere diritti per comprimere verso il basso quelli di chi li aveva. Creare un’élite dominante nei confronti di una massa indifferenziata. Non diventa più ricca in assoluto (l’èlite) ma aumenta la sua posizione di preminenza, che è più importante (oltre certi livelli) della ricchezza. Teorie cospiratorie ? Forse. Però è l’unica spiegazione con un qualche tipo di coerenza logica che ho sentito).

      Elimina
    2. Per quel che ho letto io persino un vescovo tedesco armeno (Schneider se non erro) conferma che il piano di sostituzione ci sia.. certo è che se si continua in questo modo fra qualche decennio i popoli europei saranno davvero in minoranza. Ho anche letto un articolo di Giampaolo Rossi sul blog de Il Giornale e conferma anche lui.. dice nell'articolo che cmq in tutto questo il ciclo del debito da cui i poteri finanziari traggono guadagno rimane intatto dato che gli immigrati fanno molti figli.

      Elimina
    3. Ma l’evoluzione futura non sarà necessariamente in linea con quanto si è visto negli ultimi anni. L’elettorato sta urlando forte e chiaro il suo disaccordo.

      Elimina
    4. Speriamo.. pare che anche gli svedesi(!)cosi progressisti si stiano svegliando.. e vorrei vedere dato che hanno degli stati islamici fuori dallo stato di diritto nelle loro città.. questi esperimenti di ingegneria sociale sono cmq devastanti a livello culturale. I greci invece mi pare proprio che siano stati annichiliti in tutti i sensi.. con tutto quello che hanno subito.. se alle prossime elezioni rieleggessero di nuovo Tsipras o un altro simile.. vuol dire che per loro non c'è più nulla da fare.. a meno che non salti fuori un estremista parecchio cattivo.. e li sarebbero guai. Non c'era Alba Dorata? Che fine hanno fatto?

      Elimina
    5. I greci come alternative hanno Tsipras e gli ultraeuropeisti di Nuova Democrazia: padella e brace. Alba Dorata nei sondaggi non credo abbia mai raggiunto il 10%.

      Elimina
  28. Come pensavo il vento soffia sempre piu' a destra, gli attentati anti-immigrati aumentano sempre di piu'. La democrazia in futuro sara' presto in pericolo ?? !!! :) O sbaglio ?
    Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che il pericolo vero per la democrazia venga dalle prevaricazioni della UE. E la reazione dell’opinione pubblica mi da’ motivo di ottimismo...

      Elimina
  29. Cosa rispondere a chi dice che uscendo dall'€ i vantaggi sarebbero solo per i ricchi ? In che modo poveri e ceto medio ci guadagnerebbero ?
    Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guadagnerebbero perché verrebbero meno i vincoli che impediscono di rilanciare la spesa sociale e l’occupazione. L’austerità “prescritta” dalla UE con la scusa di evitare il collasso dell’euro ha danneggiato soprattutto i ceti deboli.

      Elimina
    2. Quindi piu' sussidi ai poveri e dimezzamento delle tasse per fare un esempio, di quanto s'abbasserebbero le tasse con moneta sovrana ???
      Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

      Elimina
    3. Come da progetto CCF / Moneta Fiscale: 100 miliardi totali tra sostegni alle fasce deboli, minori tasse, investimenti pubblici e rilancio della spesa sociale.

      Elimina
    4. Conosce Carnevale Maffe' Bocconiano, sembra uno di quelli che pensa di sapere tutto cosa ne pensa Maffe' dei CCF ?
      Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

      Elimina
    5. Deve chiederlo a lui :) io penso che le sue aree di competenza (che non so in effetti quali siano :))) ) non comprendano ne’ la macroeconomia ne’ la politica monetaria...

      Elimina
    6. Allora perche' lavora alla Bocconi quest'individuo ? :)
      Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

      Elimina
    7. Il presidente della Bocconi è Monti...

      Elimina
    8. Quell'ateneo (e non solo quello) è purtroppo stato infiltrato dall'ideologia neoliberista (Monti è un epigono di Hayek ha pure vinto il premio).. ai suoi tempi non era cosi scommetto.

      Elimina
    9. No, era decisamente diverso. Anche oggi per la verità non tutto il corpo docente è hayekan-montiano... ma una larga parte, ancora di più tra quelli a cui viene data più visibilità, si’.

      Elimina
    10. Si beh Perotti è già un po' più ragionevole ad esempio.. forse un po' altalenante.. altri noti non ne conosco ce ne saranno senz'altro.

      Elimina
    11. Perotti ? rispetto ad altri si sforza di essere più obiettivo. Ma la sua visione d’insieme sui temi macroeconomici è sbagliata. Sostiene a spada tratta Cottarelli, e questo dice già quanto serve...

      Elimina
    12. Sostiene l'austerità e i tagli criminali e poi a rai3 dalla Annunziata ammette che il debito monetizzato dalla BC si può cancellare.. in effetti non è altalenante è bipolare..

      Elimina
  30. Una domanda: non ho capito bene in cosa consista la differenza di competitività tra la produzione ita e quella nord Eu.. perché sono più competitivi? Perché il loro costo di lavoro è inferiore? Come qualità di produzione siamo simili direi..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il costo del lavoro non è inferiore (anzi) ma hanno maggiore produttività a parità di costo.

      Elimina
    2. E da cosa dipende la maggior produttività? Macchinari? Competenza?

      Elimina
    3. Un misto di tutte queste cose: che è sempre esistito e veniva però compensato dalla rivalutazione del marco (e altre valute nord-europee) nei confronti della lira.

      Elimina
    4. Si questo lo sapevo (del cambio che riequilibra), grazie. Ultima domanda: perché nelle varie nazioni ci sono aree o regioni dove i prezzi e le paghe sono più alti o più bassi? Se si ha la stessa valuta nazionale sovrana non dovrebbe essere tutto omogeneo? Dipende magari dal fatto che alcune aree sono più sviluppate e altre meno?

      Elimina
    5. No: dove ci sono disomogeneità, avere la stessa moneta le aumenta, non le diminuisce, appunto perché viene meno un fattore di riequilibrio. È la storia dell’Italia tra nord e mezzogiorno, ma anche della Germania con l’ex DDR, del Regno Unito tra Inghilterra e Scozia, del Belgio tra Fiandre e Vallonia. E tanti altri casi. Attività produttive e finanziarie lasciano l’area meno efficiente e si dirigono verso la più forte.

      Elimina
    6. Quindi per riequilibrare lo Stato dovrebbe sviluppare tutte le aree o operare una redistribuzione.. in parte con la lira è avvenuto ma molto poco o no ?

      Elimina
    7. Non basta: serve un intervento di natura monetaria sulla competitività. Monete diverse e cambi flessibili, oppure una cosa come quella descritta al post del 31.5.2013.

      Elimina
    8. Ultima davvero: la storiella del debito fardello per generazione future e lo stato che deve essere come una famiglia.. chi l'ha inventata ? Ricardo?

      Elimina
    9. Ah questo non lo so :) probabilmente ci sono stati più inventori indipendenti. È uno dei luoghi comuni da cui non si riesce mai a liberarsi perché suonano così assennati... e sono invece privi di senso.

      Elimina
  31. Prof che ne pensa del meeting Trump-Conte? Ha qualche info su accordi economici dell'incontro? Hanno parlato solo di Tap o c'è altro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è letto di Tap, di Libia, di riequilibrio dei flussi commerciali e di fenomeni migratori in genere. Sarebbe bello contare sul sostegno USA per effettuare un’azione economica espansiva senza intromissioni da parte della UE. Spero si sia parlato anche di questo ma non lo so...

      Elimina
    2. E per la questione dazi su agroalimentare? È un settore grosso per noi..

      Elimina
    3. Ma concretamente cosa possono fare per aiutarci contro l'Ue di fare deficit? "Minacciare" la Bce?

      Elimina
  32. Dazi ? Va sotto la voce “riequilibrio dei flussi commerciali”. Ma non sono entrati così in dettaglio, a quanto si sa. Per aiutarci con la UE, se presentiamo una legge di bilancio con il 3% di deficit e il ministro del tesoro USA dice che gli sembra “ben concepita”... e dice ai loro fondi e banche che gli farebbe piacere sentire che lo pensano anche loro... beh aiuta. Molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In pratica continuano ad acquistare e il mercato gli va dietro..

      Elimina
    2. acquistare i nostri btp

      Elimina
  33. Adesso gli USA non solo vogliono fare quel che vogliono sul nostro territorio ( omicidi, stupri, soprusi ) senza pagare per i reati che commettono ma vogliono pure cancellare quei pochi vantaggi che ci sono nell'essere loro schiavi: come il surplus commerciale di 30 miliardi € annui ! O sbaglio, vogliono " riequilibrarlo " ?
    Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono 50 ma verso gli USA solo 10. Il riequilibrio che gli interessa è quello verso la Germania (100 miliardi).

      Elimina
    2. Quindi il surplus italiano non e' 30 ma solo 10 miliardi € verso gli USA i TG si sbagliano, Trump si sbaglia ??? !!!
      Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

      Elimina
    3. Forse i 30 sono il surplus merci, ma abbiamo un deficit nei servizi.

      Elimina
    4. C'imporranno d'importare la loro carne agli ormoni ? I prodotti USA sono sopravvalutati e poco qualitativi, come facciamo ad avere un deficit nei servizi !!! ??
      Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

      Elimina
    5. Servizi sono soprattutto finanza, assicurazioni e trasporti. Anche turismo, ma credo che li’ siamo in surplus.

      Elimina
  34. Ha visto l'Italietta ha prodotto un matematico il prof. Figalli premiato con la medaglia Fields il " Nobel " della matematica :) !!!! ?
    Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

    RispondiElimina
  35. 2 milioni di meridionali hanno lasciato il sud negl'ultimi 16 anni secondo Svimez, un disastro e il nord non e' messo molto meglio. Che ne pensa ?
    Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che è la conseguenze delle politiche costantemente depressive attuate nel nostro paese, prima per entrare nell’euro e poi per rimanerci. Il Sud soffre di più perché l’eurosistema oltre a tarpare la crescita la rende anche più disomogenea, penalizzando maggiormente le regioni già in partenza problematiche. Vedi post del 3.9.2015.

      Elimina
  36. Aboliamo la legge Mancino ? :) Io sono favorevole e lei ?
    Luca il KAKAKATSO PATRIOTA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo andarmela a leggere. Non ne ho chiaro il contenuto.

      Elimina
  37. Zibordi ha postato sul suo twitter un documento che mostra l'acquisto di circa 1 mld di btp e cct del Tesoro comprati da quest'ultimo con fondi inutilizzati.. Zibordi commenta che Tria lo ha fatto per paura dei mercati e per tamponare la salita dei tassi di interesse.. andiamo proprio bene.. lei che ne dice?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per tamponare la salita degli interessi e per estinguere in anticipo un po' di debito pagandolo meno del nominale. Non ci vedo nulla di strano.

      Elimina
  38. Ma non poteva utilizzare il denaro emesso da Bankitalia? Zibordi aggiunge il commento che il Tesoro utilizza soldi "veri" invece di quelli emessi da Bce BdI.. magari era sarcastico e non ho capito io..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non poteva perché il Tesoro NON controlla Bankitalia, né tantomeno la BCE. Zibordi probabilmente intendeva che il Tesoro non emette moneta, quindi utilizza quella che si è procurata in qualche modo, al contrario di una Banca Centrale che li emette. Non che quelli emessi dalla BC non siano "veri". E' vero che non comportano alcuno sforzo per dotarsene...

      Elimina
    2. Ok. Questo cmq riflette il fatto che il Tesoro invece di emettere moneta fiscale che non gli costa nulla se li va a cercare magari dalle tasse (questi li aveva già ok).. lei mi dirà aspettiamo la legge di bilancio ma le premesse non sono buone.. intendevo questo dicendo "andiamo bene". Poi che l'operazione sia stata tecnicamente buona per carità.. in fondo parliamo solo di 1 mld.. ma il grosso viene fra poco con la finanziaria.

      Elimina
    3. Manca un mese alla prima bozza di legge di bilancio. Io sono ansioso ma anche speranzoso. E non esprimo giudizi prima di allora.

      Elimina
  39. Sto avendo una discussione con un altro interlocutore ..sul debito pubblico italiano che mi fa questa affermazione:

    .

    "Dal momento che la massa del risparmio degli italiani è molto più consistente di quella del debito pubblico perché non farle acquistare alla prima la seconda?
    Spread azzerato…"

    ---

    è fattibile una cosa del genere ,cioè indirizzare il tutto verso questa direzione? e se no perché ? ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Praticamente uno sorta di vincolo di portafoglio, che obbliga ogni cittadino a destinare una parte del proprio patrimonio all'acquisto di titoli di Stato. Penso sia molto difficile in pratica (al di là della fattibilità giuridica) introdurlo per gli individui, in quanto occorrerebbe censire il patrimonio di ognuno - e non credo ci siano abbastanza informazioni per farlo in modo attendibile. Comunque ancora negli anni Ottanta i vincoli di portafoglio esistevano per le banche: una percentuale non ricordo se del patrimonio netto o dell'attivo totale andava, effettivamente e obbligatoriamente, investita in titoli di Stato.

      Elimina